Tu sei qui

Esenzioni

Share button

Sono esenti dall'Imposta Municipale Propria gli immobili indicati nell'art. 9, comma 8, D.Lgs. 23/2011 che comprende:

- gli immobili posseduti dallo Stato, nonché gli immobili posseduti nel proprio territorio dalle regioni, dalle province, dai comuni, dalle comunità montane, dai consorzi fra detti enti, dagli enti del Servizio Sanitario nazionale, destinati esclusivamente a compiti istituzionali;

- Art. 7, comma 1, lettera b). Esenzione dei fabbricati classificati o classificabili nelle categoria catastali da E/1 a E/9;

- Art. 7, comma 1, Lettera c). Esenzione dei fabbricati con destinazione ad usi culturali di cui all'art 5-bis del Decreto del Presidente della Repubblica 29/9/1973, n. 601;

- Art. 7, comma 1, lettera d). Esenzione dei fabbricati destinati esclusivamente all'esercizio del culto;

- Art. 7, comma 1, lettera e). Esenzione dei fabbricati di proprietà della Santa Sede indicati negli articoli 13,14,15 e 16 del Trattato Lateranense;

- Art. 7, comma 1, lettera h). Esenzione dei terreni agricoli ricadenti in aree montane o di collina delimitate ai sensi dell'art. 15 della Legge 27 dicembre 1977, n. 984 (il territorio del Comune di Arezzo è ricompreso nelle predette aree);

- Art. 7, comma 1 lettera i). Esenzione degli immobili utilizzati dai soggetti di cui all'art 87, comma 1, lettera c), del testo unico delle imposte sui redditi, destinati esclusivamente alle attività assistenziali, previdenziali, sanitarie, di ricerca scientifica, didattiche, ricettive, culturali, ricreative e sportive, nonché delle attività di cui all'art 16, lettera a), della Legge 20 maggio 1985, n. 222 (attività di religione e di culto);

- I fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all'art. 9, comma 3-bis del D.L. n. 557/1993 (che sono o saranno accatastati nella categoria catastale "D10") ubicati nei Comuni classificati montani o parzialmente montani (il territorio del Comune di Arezzo è classificato come parzialmente montano).

Ufficio Competente: 
Dove rivolgersi: 
Area tematica: