Tu sei qui

Contrassegno invalidi europeo

Share button

Contrassegno per la circolazione e la sosta disabili

Il permesso autorizza la circolazione e la sosta dei veicoli al servizio delle persone disabili, sul territorio nazionale e negli Stati membri dell’Unione Europea (ai sensi dell’art.381 del D.P.R. 495/92 come modificato dal D.P.R. 151/2012). Il contrassegno può essere permanente o temporaneo, in relazione a quanto stabilito dal certificato rilasciato dall’ASL di appartenenza o dal verbale di commissione medica per il riconoscimento della Legge 104/92 (valutazione dell’handicap).

Nel caso sia permanente, il contrassegno ha validità quinquennale e deve essere rinnovato alla scadenza.

Cosa occorre

Informazioni sulla circolazione ad Arezzo

 

Cosa occorre

Il soggetto interessato si presenta personalmente allo Sportello Unico munito dei seguenti documenti:

-certificato rilasciato dall’ASL di appartenenza nel quale risulti un quadro di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta
oppure
-verbale di valutazione della L.104/92 nel quale sono indicate le impedite o ridotte capacità motorie

-n. 2 fototessera recenti e uguali
-n. 1 marca da bollo, solo se si tratta del rilascio di contrassegno temporaneo

Per le informazioni utili al rilascio della certificazione ASL necessaria, è consigliabile consultare le pagine informative del sito della ASL

In caso di permanente difficoltà a deambulare non occorrono le Marche da Bollo (art. 13 Bis Tab. B allegata al D.P.R. 642/1972).

Il contrassegno, di norma, viene rilasciato al momento della domanda.

L'autorizzazione permanente deve essere rinnovata alla scadenza dei cinque anni; il contrassegno temporaneo viene rinnovato solo se il soggetto interessato è in possesso di una nuova certificazione medica rilasciata dall’ASL di appartenenza o da eventuale verbale della L.104/92.

  • per il rinnovo di contrassegno permanente

Il soggetto interessato si presenta personalmente allo Sportello Unico munito dei seguenti documenti:

-certificato del medico di base che attesta il permanere delle condizioni invalidanti
-n.2 fototessera recenti e uguali
-contrassegno scaduto

  • per il rinnovo di contrassegno temporaneo 

Il soggetto interessato deve seguire la stessa procedura indicata per il primo rilascio e deve riconsegnare il contrassegno scaduto.

  • In caso di smarrimento o furto del contrassegno

Il soggetto interessato o altra persona da lui incaricata deve provvedere a denunciare il furto o lo smarrimento alle Forze di Polizia (Comando Polizia Municipale, Carabinieri, Commissariato, Guardia di Finanza).

Viene espletata la stessa procedura prevista per il primo rilascio.

Non è necessaria la certificazione medica perché già presente agli atti dell’ufficio competente, ma sono necessarie nuovamente n.2 fototessere attuali e l'eventuale marca da bollo, se si tratta di contrassegno temporaneo.

  • in caso di deterioramento del contrassegno

Il soggetto interessato si presenta personalmente allo Sportello Unico munito dei seguenti documenti:
-n.2 fototessera recenti e uguali
-contrassegno deteriorato

Informazioni sulla circolazione ad Arezzo

I veicoli a servizio di persone invalide sono autorizzati a transitare senza limiti di orario all’interno della Z.T.L. “A” e “B”. Al momento del rilascio del “contrassegno invalidi”  la targa del veicolo autorizzato sarà inserita nel database del sistema di controllo automatico degli accessi.

Per quanto concerne la sosta all’interno delle Zone a Traffico Limitato il titolare del contrassegno dovrà attenersi alla segnaletica e a quanto previsto dalla normativa in vigore a livello nazionale.

Coloro che sono titolari di contrassegno invalidi rilasciato da un altro Comune, pur essendo autorizzati all’accesso alle Zone e Traffico Limitato sulla base del vigente “Nuovo Codice della Strada”, devono preventivamente segnalare al Comando di Polizia Municipale di Arezzo, preferibilmente utilizzando il numero verde 800-211155, o in alternativa inviando un fax allo 0575-377560 o telefonando ai seguenti numeri del centralino del Comando: 0575-377577 e 0575-377590.:

- la targa del veicolo;

- l’orario di accesso;

- il numero del contrassegno nazionale e la denominazione del Comune che lo ha rilasciato 

In caso di urgente necessità di accedere alla Z.T.L., anche se impossibilitati ad effettuare la comunicazione preventiva con le modalità sopra indicate, il transito è comunque consentito purché si provveda ala comunicazione medesima entro le 48 ore successive.

Qualora la necessità di accedere alla Z.T.L. della Città di Arezzo fosse giornaliera o comunque frequente, potrà essere presentata domanda in carta semplice presso il Comando di Polizia Municipale per l’inserimento dei dati del veicolo in “lista bianca”, ovvero un database contenente i numeri di targa di veicoli che vengono autorizzati al transito all’interno delle Zone a Traffico Limitato.

I veicoli al servizio di persone invalide non sono tenuti all’obbligo del rispetto dei limiti di tempo se lasciati in sosta nelle aree di parcheggio a tempo determinato.

 

Dove rivolgersi: